Articoli

1 luglio 2020, Il Giorno

IL MIO SGUARDO SUI PAESAGGI LOMBARDI
Letizia Fornasieri all'Acquario Civico: la nostra pianura umida, le rogge, il sistema dei canali ammirato da Leonardo

Irresistibile, con la calura crescente, l'invito a entrare nell'Acquario Civico di Milano, arricchito fino al 20 settembre di ristoratrici "Confluenze" dipinte da Letizia Fornasieri. Paesaggi lombardi a regola d'acqua. Li ha percorsi abbandonando i mezzi che l'hanno resa famosa pure all'estero, e persino in Parlamento. Il suo "Milano - Tram" fa parte della collezione della Camera dei Deputati.

Letizia, via dunque dalla sua pur amata affastellata trafficata città
«L'artista, come tutti, non decide niente. O decide poche cose, nella vita. Anche seguire l'ispirazione èbbedire. Anche verso la campagna mi hanno spinto sentimenti d'affetto». 

Per chi? 
Per gli amici che vivono e lavorano ad Asciano, tra le armoniose crete senesi. Lì l'avvio del ciclo. Nella nostra pianura umida, invece, lungo rogge e canali ho camminato insieme alla mia adorata sorella Annetta, disabile ospitata a Rivolta d'Adda in una casa di cura (inaccessibile durante la pandemia: sono ancora in attesa di conoscere le condizioni perché siano riammessi parenti)».

Tra uomo e natura peròi puòtabilire un buon equilibrio. 
«Certo. E l'ordine disegnato dal lavoro agricolo nella Bassa Lombardia, attraverso lo strepitoso sistema dei canali ammirato da Leonardo, e che gli inglesi ci invidiano dal Seicento, prospetta una perfezione geometrica. Poligoni regolari. Scandiscono il tempo delle stagioni. Funzionali all’economia. Esempi di bellezza».
Tra le 53 opere in mostra, una specialmente significativa?
«Ecco la vasta tela con “Roggia e grande albero in primo piano”. L’ho realizzata nel 2018. Le altre sono più recenti».

Dal 2019 guizzano tanti pesci rossi, viola, bianchi…
«Tra le meraviglie dell'Acquario milanese c'ènfatti, davanti all'ingresso della palazzina, una vasca con una flotta di incantevoli ciprini. Pesci d’acqua dolce. Molto ornamentali (allevati fin dall’antichità per le scaglie d’oro e d’argento, Goldfish, dicono gli anglosassoni nda). Oltretutto donati come simbolo di fortuna ricchezza e felicità».
Secondo i principi del feng shui, basta un ritratto di pesce rosso a portare buona fortuna. Benissimo hanno fatto a riprodurli nell’invito dell’esposizione, promossa dentro il palinsesto “I talenti delle donne”. Ci vuole la sensibilità femminile per far riscoprire quanto siano sorprendenti le cose comuni?
«In realtà, è stato il botanico Gabriele Galasso del Museo di Storia Naturale a farmi scoprire la flora del nostro ecosistema, che ho voluto rappresentare in 18 quadretti. Splendida, la Nymphaea alba: spontanea, e molto cosmopolita».


Mostra  “CONFLUENZE. Letizia Fornasieri”,  a cura  di  Marina  Mojana,  1 luglio  -  20 settembre, aperta nei giorni di apertura dell’Acquario Civico di Milano, viale G. Gadio 2, martedì e mercoledì, ore 11-18. Ingresso previo acquisto del biglietto e prenotazione online fortemente consigliata (museicivicimilano.vivaticket.it). Acquisto del biglietto in sede solo in base alla capienza del momento. Dettagli su www.acquariocivicomilano.eu

di Anna Mangiarotti